Nuovo Conto Termico 2.0

18 Maggio 2016 – Il 31 maggio 2016 entrerà in vigore il nuovo Conto Termico che favorisce la produzione di energia da fonti rinnovabili e gli interventi per l’incremento dell’efficienza energetica. Lo stanziamento è di 900 milioni di euro, di cui ben 700 milioni destinati al settore privato (imprese e famiglie).

Con il nuovo Conto Termico sarà possibile riqualificare energeticamente gli edifici, riducendo i costi dei consumi con un veloce ammortamento della spesa sostenuta.

Gli interventi incentivabili sono per le PA quelli di incremento dell’efficienza energetica in edifici esistenti come l’efficientamento dell’involucro (coibentazione, sostituzione serramenti, illuminazione d’interni, etc.) e la sostituzione di impianti esistenti per la climatizzazione invernale con impianti a più alta efficienza come le caldaie a condensazione.

Per i privati, invece, rientrano negli interventi incentivabili quelli volti alla sostituzione di impianti esistenti con generatori alimentati a fonti rinnovabili come le pompe di calore, le caldaie, stufe e termocamini a biomassa, i sistemi ibridi a pompe di calore.

Rientra tra le opere incentivabili anche l’installazione di impianti solari termici abbinati a tecnologia solar cooling per la produzione di freddo.

Gli interventi devono essere realizzati utilizzando esclusivamente apparecchi e componenti di nuova costruzione e devono essere correttamente dimensionati in funzione dei reali fabbisogni di energia termica. Un aiuto concreto quindi dallo Stato per tutti quei soggetti che hanno in programma una ristrutturazione ma non possono accedere alle detrazioni fiscali perché non hanno sufficiente capienza IRPEF. Per ulteriori informazioni contattateci.